Smaltimento budella mediante taglio e lavaggio

  • La lavorazione avviene tramite centrifughe TL. Gli intestini vengono inseriti in macchina interi.
  • Il vantaggio, in termini di peso e volume, del prodotto ottenuto, è quantificabile come di seguito:
    • Intestino bovino (senza stomaci), peso sino al 30%, volume sino al 70%
    • Intestino suino completo (con tenue), peso 30-50%, volume 50-70%
    • Intestino suino, solo crasso, peso e volume sino al 70%
  • Le lame interne tagliano il materiale, causando la fuoriuscita del contenuto, mentre viene eseguito il lavaggio con acqua fredda
  • Il prodotto ottenuto non è utilizzabile per alimentazione umana o pet-food, in quanto residui del contenuto dell’intestino sono comunque riscontrabili
  • I reflui ,composti da acqua, sterco, sangue e grasso, non possono essere usati come concime e devono essere depurati. E’ caldamente consigliata la filtrazione con sgrigliatore
  • Attualmente, il prodotto ottenuto dal taglio e lavaggio degli intestini bovini, causa le normative europee tuttora in corso sulla BSE (encefalite spongiforme bovina), o morbo della mucca pazza, non è utilizzabile in alcun modo ed è classificato come rifiuto pericoloso.