Lavorazione Bovino

A. Arrivo del pacco intestinale agli operatori
B. Separazione di budella e stomaci
C. Separazione della milza e sgrassatura esterna manuale della trippa (4). Il grasso separato può essere evacuato mediante trasportatore pneumatico
D. Separazione di fogliolo (5) e frasame (6)
E. Apertura della trippa (4) e svuotamento del rumine. Quest’ultimo può essere inviato con trasportatore pneumatico ad un compattatore per la separazione liquido/solida
F. Rovesciamento della trippa (4) e rimozione del pelo interno in centrifuga pelatrice P
G. Rovesciamento della trippa (4) nella posizione naturale, e rimozione del grasso in centrifuga raffinatrice R
H. Divisione in due metà del fogliolo (5) e lavaggio in centrifuga pelatrice P
I. Rimozione del grasso in centrifuga raffinatrice R
L. Trippe e foglioli sono pronti per la cottura (vasche di cottura/tuffatrici, vasche di cottura circolari, vasche di cottura rettangolari) e il taglio in listelli
M. Il frasame (6) può essere lavorato con ambedue le centrifughe, ma la modalità varia a seconda del mercato
N. Separazione delle budella: bondiana (8), intestino dritto (9) e intestino tenue (7)
O. Svolgimento dell’intestino tenue (7) con ruota 1/B e immissione in linea di lavorazione semiautomatica tipo L.B., per produzione di budello da insacco. Per basse produzioni è possibile l’utilizzo di macchine singole manuali. L’intestino tenue (7) viene svuotato di sterco e mucosa, sgrassato esternamente e slimato internamente.
P. Qual’ora l’intestino tenue (7) sia destinato all’alimentazione, viene svuotato dallo sterco con macchina spremitrice BSOE.
Q. Lavorazione manuale della bondiana (8) e intestino dritto (9): svuotamento con acqua e sgrassatura esterna manuale, poi una pulizia finale in centrifuga sgrassatrice modello S.
R. Doppio rivoltamento della bondiana (8) e dritto (9), per eseguire la slimatura in centrifuga sgrassatrice modello S.
S. La rimanenza del pacco intestinale può essere evacuata come scarto, mediante trasportatore pneumatico.